Al Brainstorm, il 12 aprile: The Death Of Anna Karina, Jackson’s Relatives, La Svolta

Brainstorm: The Death of Anna Karina, Jackson's Relatives, La Svolta dal vivo

Nuovo appuntamento al Brainstorm, quel club di Fusignano che ci piace molto perchè si distingue per la scelta dei concerti, una furibonda programmazione grazie alla quale si possono vedere dal vivo band che hanno già una storia di anni alle spalle, o band meno longeve, su un palco splendido in un locale che aspetta solo la prossima esibizione. Il cartellone è vario: certo non vedremo suonarci le giovani leve sanremesi, ma non c’è l’idea di dare spazio a un solo genere.
Il 12 aprile suonano The Death Of Anna Karina, Jackson’s Relatives e La Svolta.
The Death of Anna Karina sono i dritti di sempre, anche dal vivo. L’esperienza e la conseguente, ma non scontata, crescita, dopo l’abbandono del primo cantante, Giulio – che pure aveva fatto un lavoro finissimo sui testi, sempre introspettivo, ma diverso rispetto a quello di Andrea, la nuova voce – sono evidenti nell’ultimo album Lacrima/Pantera, cupo, controllato, profondo in tutte le sue parti, strumentali e vocali. E violento. E prodotto da Giulio “Ragno” Favero.
Una breve bio di The Death of Anna Karina risulta a questo punto obbligatoria.

The Death Of Anna Karina nascono nella primavera del 2002 durante la sessione di registrazione dell’hardcore band Inedia. Il titolo dell’album si tramuta nel nome della formazione che esordisce, nello stesso anno, sotto Heroine Records. Il loro sound, definito “chaos and roll”, si nutre di influenze che spaziano dai Refused agli Orchid, dai JR Ewing agli Swing Kids.

Dopo essersi fatti le ossa, nel 2004 TDOAK decidono di incidere un nuovo album, New Liberalistic Pleasures, per la roboante Unhip Records. Con la sua micidiale miscela di indie-rock e punk-funk, in bilico tra pulsioni ballabili e squarci noise, New Liberalistic Pleasures acquista credito anche al di fuori del circuito underground segnalando TDOAK a un pubblico più ampio come una presenza tra le più brillanti e promettenti nello scenario musicale italiano.

Dopo un’intensa stagione di concerti e partecipazioni a importanti manifestazioni live, nell’inverno del 2009 TDOAK varcano la soglia dello studio di registrazione “Blocco A” dove producono Lacrima/Pantera, uscito all’inizio del 2011 per Unhip Records, che rappresenta il culmine di un percorso di ricerca musicale durato quasi dieci anni e segna la svolta della band verso il cantato in italiano.

E i nuovi testi, forti di immagini decise e molto poveri di concessioni alla dolcezza, retti dalla precisione e dalla determinazione con cui TDOAK buttano giù un colpo dietro l’altro, rendono il disco, e i concerti, molto realistici, incollati ad alcune verità che vorremmo non ci fossero ma che facciamo bene a tenere presente. Ricordiamo solo, così, per caso, Il vile omicidio da Lacrima/Pantera, ispirato alla vicenda di Federico Aldrovandi, la cui memoria è stata sporcata solo qualche ora fa da un gruppo di ignoranti.
Un altro video di TDOAK l’abbiamo pubblicato qui.
Prossima uscita: il 20 aprile, uno split con gli amati Chambers, per il Record Store Day 2013.

Jackson’s Relatives si ispirano al rock americano di fine XX secolo, attingendo molto dalle sonorità mainstream di un periodo musicale proficuo e variegato, dalla scena di Seattle e dai Red Hot Chili Peppers, dai Bush e dalle ritmiche, italianissime ma del tutto immerse nel mood statunitense, dei Karma. C’è un abisso da Hidden (2007) a Through Ages (2011) che suona molto più fluido e beneficia di arrangiamenti di chitarra ben costruiti, oltre che di un tiro migliore.

Di La Svolta ho sentito solo un pezzo su YouTube (quello sotto), fanno del metal-punk e hanno dei testi simpatici, come questo: “Ti amo vita mia, sei tutto per me/se è vero che uno più uno fa tre/non lasciarmi mai, è quello che voglio/e smetti, di mangiare l’aglio” (La legge del gregge).

Venerdì 12 Aprile
inizio live h 21.30
circolo Arci Brainstorm
piazza Corelli 14, Fusignano (Ravenna)
in collaborazione con Blacknoise Agency e Pentagon Booking

E il 30 aprile al Brainstorm suona Rocky Votolato (Blood Brothers, Waxwing). God Bless Brainstorm.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...