Andate nei negozi di dischi, se poi per caso capitate a Monaco andate qui

ECHT Optimal GMBH, Kolosseumstrasse 6, Monaco

ECHT Optimal GMBH, Kolosseumstrasse 6, Monaco

Abitare in Germania è uno degli incubi, oppure dei sogni, che molti italiani hanno da quando hanno inventato lo spread. Io stesso sono spaventato da quel posto, PERCHE’ QUANTO SONO STRONZI I TEDESCHI MAMMA MIA. O almeno così dicono, tanto che una volta la Medusa voleva scritturarne uno, un personaggio piuttosto importante in campo politico, sul piano europeo, per affidargli il ruolo di Kapò in un film sui campi di concentramento. Non è però corretto parlare subito di campi di concentramento quando si parla della Germania oggi, non ieri. In realtà i tedeschi sono simpatici, quelli di Monaco poi sono belli, paciosi, sempre con la pancia piena e il sorriso. Uno a cui avevo chiesto indicazioni per raggiungere un negozio di dischi mi ha addirittura accompagnato in un tour per negozi di dischi, dandomi consigli su quale era meglio e su quale era peggio. Ebbene, questo post (che voi tutti aspettavate con ansia) è anche per colpa sua che lo scrivo.

La Germania è un luogo felice? In Germania l’IVA è al 19%. Sembra un cazzo, ma non è. In Europa è più bassa solo a Cipro, sulle isole greche, nel Lussemburgo, a Malta, a Madeira, nelle Azzorre e nelle Canarie (fonte: wikipedia, non Barroso). L’erba del vicino è sempre più verde, e non siamo mai contenti. No. Almeno quei pochi metri quadrati di erba che ho visto in Germania (circa 60 metri lineari in media per ciascun negozio di dischi visitato a Monaco – neanche troppi, quattro negozi in tutto) erano verdi esattamente come i nostri. Tutto quello che c’era si trova esattamente identico al Disco d’oro di Bologna, al Rev Up di Cesena, al Marquee Moon di Firenze e via dicendo.

C’era della folla nei negozi. Anche da noi c’è della folla, soprattutto al sabato, nei negozi di dischi. Molte persone hanno motivi validi per comprare la musica. Il supporto fisico ti aiuta a tenere ordine, ad avere la sensazione di avere, a ritrovare le cose che più ti piacciono in un corpo esistente, non in un file che se ti si spacca il computer, o se un giorno succede l’apocalisse di internet, va a cartequarantotto. Alla base di tutto, alla base del desiderio di comprare musica, ci stà l’amore per la musica, che è inscindibile dal comprare l’album dell’artista che ti piace, è una forma di riconoscenza e di semplice amore per lui. Oltre a questo, che vale in generale, in particolare non c’è niente di più soddisfacente di comprare magliette, gadget e dischi di un’artista indipendente che ti piace, perchè una volta che li hai comprati senti di aver comprato qualcosa che ti era già vicino ma che adesso ti è ancora più vicino, senti di avere qualcosa di veramente prezioso, senti di appartenere a un gruppo di persone che condividono una passione, una visione delle cose. E poi ascoltare quando vuoi, su un supporto decente, quella musica che spacca così tanto. In Italia ci sono un sacco di possibilità per soddisfare questa impellenza.
Ma se proprio volete uscire dall’Italia e avete una voglia matta di andare a Monaco, bellissima città tra l’altro, dove si surfa sul fiume artificiale che attraversa il parco, dovete andare qui, all’Optimal. C’è dell’ottimo Krautrock, che alla sera si accompagna benissimo con il litro di birra alla taverna del baffo proprio vicino a Marienplatz. Infatti mentre ero in Germania, mi sono reso conto che era il caso di proclamare la Settimana del Krautrock.

ECHT Optimal GMBH, Kolosseumstrasse 6, Monaco

ECHT Optimal GMBH, Kolosseumstrasse 6, Monaco

Pure Via del Colosseo c’è a Monaco. Sti tedeschi sfottono sfottono poi quando si tratta di fare una vacanza o di mangiare sempre “Italia” pensano, bla bla bla. Si, si. Fate una capata una domenica sul Lago di Garda, poi dite se è più stronzo il tedesco in generale o il microgenere di italiani che trovate lì.
Settimana del Krautrock, quindi, più che altro perchè per entrare nel mood bisogna mangiar dei crauti, ma non solo Krautrock. Parlando di vinile: la sezione Indipendent Labels dell’Optimal è un pò piena di ogni cosa, ma si trovano titoli e nomi interessanti, di nuovo e usato; gustose anche le sezioni Hardcore e Punk Rock. Il mio amico, quello che mi ha accompagnato nel tour, era molto soddisfatto della sezione di Classica. Lui è un audiofilo. A Soul, Funk, Black Music e Hip Hop sono riservati spazi ampi. Per quanto riguarda le sezioni Deutsche Rock (fatta eccezione per il Krautrock) e Deutsche Hip Hop, mi hanno un pò spaventato e ho buttato solo un occhio, ma sono ricchissime. Su cd c’è ogni cosa. Prezzi: cd nuovi a 17 euro, vinili nuovi a circa 20, sui vinili usati fanno 10, o 15 sui doppi.
L’Optimal è stata l’ultima tappa del Munich Strafregister Tour, quella dopo la quale io e il mio amico ci siamo salutati. Tutto è iniziato al Music and Books di Kreuzstrasse 13 (ce n’è un altro in Turkenstrasse 21): solo usato, molta scelta Seventy in vinile, molta Deutsche Music, ma non troppo Krautrock. Si trova roba in vinile anche a 1 euro e 50 centesimi, ma occhio alle condizioni. Come si diceva una volta, non è la mia tazza di thé.

Music and Books, Kreuzstrasse 13, Monaco

Music and Books, Kreuzstrasse 13, Monaco

Meglio, riamanendo sul “solo usato”, Schallplattenzentrale (Fraunhoferstrasse, 26): 100 metri quadri e ballatoio strapieni di dischi e cd, qualsiasi genere esistente, singoli, album, 7”, hippie, punk, capelloni, stronzi, brave persone, tutti qui dentro curiosano, il gestore è folle e gentile, ha l’occhiale da regista, strippa perchè arriva il corriere con migliaia di pezzi. Prezzi da gestire: anche qui, occhio alle condizioni, occhio alla foga, io un altro pò ci restavo secco. Il mio amico ha comprato due sporte di roba, “Alle guten sachen”, tutta roba buona dice lui.

Schallplattenzentrale, Fraunhoferstrasse 26, Monaco

Schallplattenzentrale, Fraunhoferstrasse 26, Monaco

Schallplattenzentrale, Fraunhoferstrasse 26, Monaco

Un posto più fighetto in cui il mio amico non è venuto è il Ludwig Beck, un centro commerciale in Marienplatz 11: cinque piani di profumi e vestiti, sesto piano di cd. Solo cd, tantissimo jazz, un pacco di black music, un fottìo di classica, il rock è considerato un pò come lo considerava il mio professore di italiano alle superiori, la più bassa espressione dell’arte, ed è confinato nell’ultima stanza, in fondo. La scelta è ridotta ma razzando si trovano cose interessanti a prezzi buoni (cd di qualche anno fa a 11 euro). E poi puoi ascoltare qualsiasi cosa o quasi, e il commesso è uno di noi (a febbraio 2013). Il posto è tiratissimo, giovani, vecchi e bambini vi scorrazzano (e scorreggiano, almeno per due volte così mi è parso) allegramente. Credo che al Ludwig Beck facciano di tanto in tanto anche concerti di classica, o di musica da camera. Mi sarebbe piaciuto vederci i Rachel’s qui.

Ludwig Beck, Marienplatz 11, Monaco

Ludwig Beck, Marienplatz 11, Monaco

Ludwig Beck, Marienplatz 11, Monaco

Come centro commerciale, che riserva spazio alla musica e ai multimedia al quarto (o quinto, non ricordo) piano dopo tre (o quattro) piani di creme idratanti e cioccolata, è meglio il Muller, in Konigstrasse 26, di Norimberga però (così, se vi capita): piccola parete di vinile, scelta sorprendente, prezzi quasi, anche.
Tornando a Monaco, il Best Records in Theresienstrasse 46, l’ M2 Music 2nd Hand (Rosenheimerstrasse 77 e Nordenstrasse 41) e il Saturn in Neuhauserstrasse 39 sono posti che il calar della sera e la voglia di onorare la Settimana del Krautrock non mi hanno permesso di visitare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...