Senti cosa si fa domani.

20150607_112039-1

Le prime tagliatelle le ho mangiate da mia nonna, non ricordo se paterna o materna, una delle due. Mia nonna materna si chiamava Andreina e le faceva con un ragù non molto denso. Il ragù della Lidia, invece, era denso come i pezzi di carne che ci metteva dentro. Tutti e due erano, comunque, ragù rossi. In Romagna quando dici tagliatelle dici ragù rosso bolognese, senza bisogno di specificare il condimento. Non è un piatto nato qui ma è come se lo fosse.
La mia vita è costellata di pranzi a tagliatelle, come quella di molti altri ragazzi di queste parti e del nord Italia. La mia storia personale sulle tagliatelle, o quella serie di cose della mia vita che sento di voler raccontare quando si arriva a parlare dall’argomento, vanta un ricordo particolare, una cosa successa due anni fa. Dopo, la storia è andata avanti, ho mangiato altre tagliatelle, ma il 30 aprile di due anni fa ha suonato Rocky Votolato al Brainstorm di Fusignano. Lui fu molto bravo, e molto gentile. Ringraziò dieci volte Alberto, che l’aveva ospitato, e gli altri ragazzi del locale. Di solito i musicisti ringraziano, oppure no. Quando lo fanno, comunque non lo fanno così tante volte. È molto educato Votolato, avevo pensato. Dopo il concerto ho visto Alberto. Siamo in qualche modo arrivati a parlare del fatto che aveva ospitato Rocky Votolato a casa sua e una delle cose che mi ha detto è che Votolato quella sera si era mangiato un gran piatto di tagliatelle. Lui viene dal Texas, un posto in cui le tagliatelle al ragù le chiamano bolognesa e contengono cose strane, quindi è semplice: ecco perché aveva ringraziato dieci volte, 4 per la serata, 6 per le tagliatelle.
Una volta Rocky Votolto suonava la chitarra e cantava nei Waxwing. Il loro primo disco si chiama For Mad Men Only, è del 1999, è un bellissimo disco, armonioso, perché bilancia bene post hc, rock più classico e emo, e con bellissime canzoni. Lui suona ancora, e ha fatto un album nuovo, proprio quest’anno, da solista. lunedì 8 giugno (domani) lo suonerà all’Auditorium Corelli di Fusignano, organizza il Brainstorm. Purtroppo l’Osteria del Fico lì in paese è chiusa al lunedì, quindi andate da Sei di Lugo se a mangiare un piatto di tagliatelle e poi al concerto. Così ricorderete anche voi Rocky Votolato e le tagliatelle. È utile, perché fare una cosa che ti fa stare bene prima di un concerto ti mette nelle condizioni migliori per godertelo. Tra le cose che funzionano di più in questo senso ci sono un grappino, un caffè e le tagliatelle. Tre cose che non si escludono a vicenda tra l’altro, e includono anche Rocky, il texano che prima di suonare in Romagna si carica con le tagliatelle (al ragù rosso).

4 pensieri su “Senti cosa si fa domani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...