terence

terence-musica-streaming-thats-all-folksUn collettivo che si chiama Terence ha fatto un disco che si chiama That’s All Falks. Un collettivo, ma in che senso? Nel senso che Terence è uno, come Terence Hill, gli altri che si scambiano di posto nella formazione e vengono da Tiger! Shit! Tiger! Tiger!, Majakovich, Hey Saturday Sun e altrove. Terence è un ex Tranz VS, che una volta hanno fatto uno split 7 pollici con un cinghiale e L’Amo. That’s All Falks è per molti quella frase finale dei Looney Tunes, uno zoo di animali soli colorati in modo innaturale a macchia, e in copertina Terence ha messo una scimmia nera nera che salta e vuole ucciderti. That’s All Falks è il titolo del nuovo EP di Terence. Dentro a That’s All Falks c’è -appunto- un sacco di gente e un sacco di gruppi che non conoscevo e che ho ascoltato solo perché è uscito That’s All Falks (To Lose La Track, Stupid Alien Records). Tiger! Shit! Tiger! Tiger! e Majakovich li conoscevo già. Hey Saturday Sun fanno ambient, Majirelle è una ternana che è stata anche ospite a RAI 5, Magico Tree è un musicista punk di Terni che tributa Beverly Hills 90210 e Beastie Boys come se fossero i Darkness, poi ci sono anche Guerra e Alberto T. Ecco trovo che fare musica in questo modo, tra amici, conterranei, conoscenti o compagni di birre sia un bellissimo modo di fare musica, mandando in vacca le paranoie e divertendosi. Credo. E questo è un bel disco, con chitarre così libere nell’assecondare le tentazioni che passano da un giro post punk a uno bossanova e addirittura a un certo punto c’è una canzone per cui mi sono venuti in mente i Blur (Times Dead) e per un’altra i Cramps, e la voce di Chicken Wings è solo emo, ma la chitarra è rock’n’roll. Chicken Wings è un insieme di cose diverse, è il pezzo di apertura dell’ep ed è il migliore. Questo ep si può considerare derivativo di tante cose messe insieme, o derivativo del derivativo (l’inizio di Defeat deriva dagli Yuck che sono derivativi), ma non è per forza una caratteristica brutta. Perché -comunque- la libertà di buttare dentro a un ep le canzoni che ti vengono in mente, senza preoccuparti di derivare o di riferirti da/a molte cose e non solo a una, ti rende creatore che si serve di molte derivazioni, cosa che comunque riesci a fare solo se hai curiosità differenti e hai curiosità differenti verso una cosa variegata come la musica se sei attratto da lei in toto, o anche un po’ meno. E questo tipo di attrazione è una cosa bella. Anche perché poi la derivazione è amore.

streaming

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...