Giorgio e lo sguazzone assassino (Quello della copertina è un cane o una iena)

do nascimiento giorgio

“Ciao Giorgio, hai visto che è uscito il nuovo dei Do Nascimiento e che si chiama come te?”
“Ah dì, si ho visto…”

“Eh. OH, hai sentito che parla dello sguazzone?”
“Eh. Ho sentito.”

“Noi con lo sguazzone c’abbiamo ucciso uno, al bar Tonino, ti ricordi?”
“Mi ricordo. E mi ricordo anche che io mi son fatto la galera, e voi stronzi niente.”
“Daiii… Siamo scappati, lo stavi facendo anche tu ma sei inciampato. Pensavo ci fossimo chiariti su sta cosa…”

“Chiariti un cazzo. Guarda che magari adesso con i Do Nascimiento che han tirato fuori lo sguazzoneh qui in paese riaprono le indagini…”
“Uh! Non vorrai mica cantare adesso?”

“Beh vi starebbe come una cazzo di camicia nuova. Quante cose mi sono perso chiuso in galera per tutto quel tempo? Per voi non è cambiato un cazzo, per me è cambiato tutto, faccio una vita di merda da quella volta, con la rabbia di esser sempre un coglione e non aver detto la verità.”

“Ma dai, è passato un sacco di tempo! Così fai la figura del permalosone, occhio.”
“Permaloso tua nonna. Perché poi vieni qui a tirare fuori lo sguazzone assassino?”
“Ma così, ero venuto per parlare del disco, pensa te. Però sei stronzo, quante cose nuove hai imparato in galera? Alla fine ce l’hai sempre raccontato come tempo speso bene, a leggere, studiare…”

“Speso bene un cazzo, mi è mancato tutto per anni, mi è mancata Roberta, mi sono mancati i miei, mi è mancato un casino il mio cane anche se sembra una iena, mi siete mancati anche voi, pensa che coglione.”

“Adesso te la passi bene… hai sposato Roberta un mese fa!”
“Quindi? Merito di voi stronzi che mi avete spedito in galera a riflettere eh?!”
“Beh, la lontananza aiuta certe cose…”

“Te la dò io la distanza che aiuta! Si fanno un sacco di errori, e il mio più grosso è stato non dire la verità subito.”

“Se fai la spia adesso ti spacchiamo.”
“No io non canto perché non sono come voi, ma vi saluto, vado via con la Roberta.”
“Ah, ecco… E dov’è che andate di bello?”
“Sei proprio una merda.”

(Boh.)

Tutte le volte i Do Nascimiento mi sembra che mi parlino. Tombino mi aveva parlato tantissimo e per il futuro aspettavo. Quando aspetto vuol dire che c’è qualcosa che non va o che si deve completare. Aspetto, poi arriva il momento, poi aspetto ancora.
Dopo aver aspettato, alcune volte il tempo e le cose erano cambiati e purtroppo non potevano tornare come prima. Alcune persone mi mancano, con altre parlo poco volentieri, altre mi parlano del loro tempo passato, delle persone e delle cose che mancano a loro. Rido, ma quello che manca resta lì. In Giorgio c’ho visto questo, vabé e il ricordo di quegli sballati dei Cap’n Jazz. E con quello che ho visto in Giorgio Giorgio ci scherza o ci gira dentro un dito grosso così. I Do Nascimiento hanno una loro purezza, che è l’incontro tra bere lo sguazzoneh e suonare verità estreme che servono per giocare, incazzarsi, tornare tranquilli, rendersi conto di cose.

Oggi Giorgio esce per Flying Kids (il vinile con Lampino dentro) e per Flying Kids con To Lose La Track (il cd). Per ora info e streaming, preordine del vinile qui, del cd su TLLT o su FKR.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...