qualcuno conosce questi gruppi ? che genere fanno ?

tafuzzy days 2018

Che musica ascolta un cinque stelle? Abbiamo la certezza che uno della Lega, dopo il DJ Salvini di ferragosto al Papeete Beach di MiMa, oltre a non ascoltare nessun tipo di musica nera e a volte – magari in cuffia – una Faccetta Nera, ascolti la musica da bolgia. Nel senso che al leghista piace ballare, fare casino nel modo più becero possibile, con la consolle che spara a mille e sotto altre persone simili a lui che si muovono sudando come bestie. Una cosa importante, naturalmente, è che ci sia casino. Perché non me lo vedo il leghista appassionato che si ascolta a casa da solo Avicii: vuole fare festa e musica per lui è uguale a gente, Evento con figa. Quando Salvini ha difeso Rita Pavone nella sua polemica contro i Pearl Jam twittando tra le altre cose “Se ci tieni a dire la tua, fai un concerto ad hoc per quella causa. Come fecero con Live Aid Michael Jackson e tantissimi altri”, i suoi fan hanno pensato “E chi è Michael Jackson?? Che cultura che ha il nostro capo!”, e chiusa lì. Tutte le polemiche dei mesi scorsi di Salvini con i cantanti italiani non hanno fatto altro che rafforzare l’idea di un capo non solo con il cazzo duro (cambia la Lega ma non passa il celodurismo) ma anche con una gran cultura! Però, innalzarsi al suo livello sarebbe troppo: è per quello che è capo, no? Qualche interesse il leghista potrebbe dimostrarlo in futuro per la musica atonale: visto che in Germania pare venga usata per allontanare i delinquenti dalle stazioni, potrebbe essere una buona idea farlo anche in Italia. Si tratta comunque sempre di un’idea della Merkel, lungi quindi dall’ascoltare questo tipo di musica a casa propria. Detto questo, se io in quel momento mi fossi trovato, per sbaglio, al Papeete, avrei bevuto sette gin tonic.

Sappiamo quindi che musica ascolta uno della Lega. Ma un pentastellato? Qui la situazione si fa più complessa e lungi da me semplificare le cose. Dipende. Se è per Di Battista ascolta senz’altro di tutto, la musica del mondo, in quanto la musica è un fluire di sensazioni che vengono dall’uomo e per comprendere l’animo umano bisogna ascoltarlo, in tutte le sue manifestazioni. La musica cura l’anima. Se è per Fico, non sa, bisognerebbe ascoltare qualcosa ma bisognerebbe. Se è diMaiano, solo cose colte, niente roba di massa, troppo volgare. Tipo Ligabue. “Sono qui per ascoltare” (cit.), aboliamo le spese per il download su iTunes e Spotify di cittadinanza: dignità per il consumatore. Grillo secondo fa le prove degli spettacoli ascoltando musica bucolica, immaginando un mondo in cui non esistono più gli mp3 e le casse stereo, ma la musica viene scelta dall’etere, a caso, e chi non fa musica bucolica viene escluso dalla playlist. Il figlio di Casaleggio ascolta di brutto De André, come Salvini del resto, perché anche lui ha una certa cultura.

Tracciato il profilo della musica preferita dalle differenti anime five stars, nei giorni scorsi un fatto di cronaca importante ha riguardato la pagina Facebook del Tafuzzy Days 2018. Uno del Movimento (che è del Movimento lo vedi da quello che condivide) ha scritto “qualcuno conosce questi gruppi ? che genere fanno ?”. Notare prima di tutto il rigoroso spazio tra l’ultima parola e il punto interrogativo e notare anche il tutto minuscolo, naturalmente, che perché fare quello sforzo inutile di mettere due maiuscole a inizio frase ? Poi, vince l’ignoranza, l’atteggiamento di strafottenza nei confronti di quello che non conosci, con superficialità liquidato con un se non li conosco io questi gruppi, chi è che potrebbe conoscerli? È lo stesso atteggiamento che attualmente hanno i loro politici al governo: superficiale e di presunta superiorità. I votanti sono come i votati. Basta Casta. Sono al governo i cittadini! Si, i più inetti tra loro. Solo che, finché parli di musica, io m’incazzo ma ok. Se parli della gestione delle infrastrutture o delle tasse, la questione diventa più complessa e delicata.
E poi la domanda “che genere fanno?” a cui immagino possa seguire un “non è il mio genere”. Ma qual è i tuo genere? Di Maio, Fico o Dibba? In quale ti identifichi meglio? Secondo me potrebbero piacerti addirittura gli AC/DC, visto che sei in sbatta su Facebook a cercare concerti da vedere, potresti essere un profondo conoscitore del METAL. Comunque, io ti consiglio di venire a fare un salto al Tafuzzy, se poi proprio ti fa schifo, ti levi dal cazzo e vai al Cocoricò, che è li di fronte. Però poi diventi leghista, non so se ti piace l’idea.

Tafuzzy Days 2018, dalle 21:30 venerdì 24 e sabato 25 agosto, al Castello degli Agolanti di Riccione. Solo per esperti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...