Ecco cosa esce per il Record Store Day 2013, il 20 aprile

Ecco cosa esce per il Record Store Day 2013, il 20 aprile

Con tutto quello che viene pubblicato per il Record Store Day ogni anno, ai negozianti rimane sul groppone, a magazzino, molto invenduto. Quindi, ho letto da qualche parte, si dice che per l’occasione nel 2013 uscirà il 10% di dischi in meno rispetto al 2012. La festa in questione è sacrosanta, ma bisognerebbe farla davvero per i negozianti, immettendo sul mercato meno “qualsiasi roba di” e facendo più selezione sul cosa pubblicare. Il 10% in meno è un inizio ma c’è ancora da sgrassare. I criteri di scelta potrebbero essere: riportare alla luce album difficilmente reperibili (alcuni gruppi e case discografiche lo fanno, non tutti), far coincidere l’uscita dei nuovi album (alcuni lo fanno, non tutti), stampare i live e lanciare il primo disco di nuove band, nuovi nomi. O fare un Record Store Mounth, durante il quale fare uscire una serie di nuovi album. In generale, fare uscire cose con un senso.
Di sicuro quella del RSD è un’idea da portare avanti, ma che motivo c’era, nel 2013, di ripubblicare ancora The Velvet Underground & Nico? Solo uno: ingolosire i collezionisti, che è uno degli scopi (utili) del RSD, ma non deve essere la spinta a pubblicare dischi in modo irrazionale.
Ecco cosa esce quest’anno.

– Gli Akimbo pubblicano l’LP di Live to Crush;

– l’Astralwerks pubblica un box set con 20 flexi-disc;

At the Drive-In: Relationship of Command LP in vinile colorato;

Austra (il Record Store Day potrebbe essere l’occasione anche per smettere di pubblicare gruppi inutili) e Gina X pubblicano Mayan Drums 12’‘;

– i Best Coast di Bethany Cosentino usciranno con un 7″ con due tracce, Fear Of My Identity e Who Am I Become;

The Beta Band: Champion Versions 12’’ EP, The Patty Patty Sound 12’‘ EP, Los Amigos Del Beta Bandados 12’‘ EP;

Between the Buried and Me: Anatomy Of doppio vinile arancione in 900 copie;

Big Star: Nothing Can Hurt Me su doppio LP;

Black Lips e Icky Blossoms: su 7’’ (100 copie) Mamas Don’t Let Your Babies Grow Up to Be Cowboys (cover di Willie Nelson & Waylon Jennings) e Arabian Knights, cover di Siouxsie & The Banshees cover);

– i Black Keys pubblicheranno una cover di No fun degli Stooges e la b-side del 7″ sarà l’originale di Iggy Pop &Co. (è uno split);

Blind Melon: Blind Melon e Sippin Time Sessions (EP);

David Bowie uscirà con un 7″ limited edition dei due brani finora usciti da The Next Day che sarà disponibile dall’11 marzo, cioè Stars (Are Out Tonight) e Where Are We Now?; un picture disc del singolo Drive-In Saturday uscito il nell’aprile del 1973; un EP di 4 tracce dal titolo 1965 già pubblicato in digitale nel 2007 e nel 1979 con tutti i singoli usciti a metà degli anni ’60. Chi non dovrebbe, esagera;

Brendan Benson pubblica Diamond, Good to Me (demo del 1997) e Upstairs at United Volume 7, l’abum con Willy Mason;

Billy Bragg: No One Knows Anything AnymoreSong of the Iceberg su 7’‘;

– i Built to Spill ripubblicano Live, l’album dal vivo del 2000, anche in CD;

– uscirà un box set dei Cake;

Calexico: Spiritoso, su LP e CD;

– split 12″ Chambers e The Death of Anna Karina, con brani inediti, in edizione limitata per To Lose La Track, Shove recBLINDE PROTEUS, distribuzione Audioglobe;

– i Deftones daranno inizio alla pubblicazione di una serie di vinili live che contengono canzoni dal debutto Adrenaline, registrate a Buffalo nel 1996;

Gary Clark Jr. farà uscire 1000 copie di un 12”, HWUL Raw Cuts Vol. 2, con registrazioni analogiche e dal vivo del brano When My Train Comes In;

Codeine: What About the Lonely live su LP (2000 copie): questo è l’esempio di un’uscita bella e utile;

– uscirà un LP di Elvis Costello & the Roots;

The Cure faranno uscire Kiss Me, Kiss Me, Kiss Me in vinile rosso;

Dan Deacon: Konono Ripoff No. 1 su 7’‘ in 500 copie;

– i Deep Purple con i Type O Negative faranno Highway Star, uno split da 7’’;

– i Destroyer: This Night LP (2000 copie);

Dio e Killswitch Engage: split Holy Diver, 7’‘ (vinile rosso);

Bob Dylan: Wigwam e Thirsty Boots, 7’‘ (dalle Bootleg Series Volume 10, che sta per uscire);

The Durutti Column: A Paean to Wilson (edizione deluxe su doppio LP);

– i Flaming Lips ripubblicheranno Zaireeka (1997), in vinile, con un nuovo art work;

– i Foals ristamperanno Holy fire, uscito il mese scorso, aggiunto di un 7” con Bluebird e un remix di My number firmato dai Friend­ly Fires;

– qualcosa dei Garbage;

Grizzly Bear: Horn of Plenty LP;

Grouplove, Frightened Rabbit e Manchester Orchestra: Make It To Me e Architect (12’‘);

Half Japanese: Half Gentlemen e Not Beasts su triplo CD con alcune bonus track (2000 copie);

Tim Hardin: Reason to Believe: the Songs of Tim Hardin;

– di Jimi Hendrix escono, e qui si scatena la fantasia, Hey Joe e Stone Free in 7’‘;

Gil Scott Heron & Brian Jackson: The Bottle e Your Daddy Loves You, 7’‘ su vinile verde;

Husker Du: Amusement (7’‘);

Iron and Wine esce con due brani inediti, Next to par­adise e Dirty Ocean, non presenti nella tracklist del nuovo album Ghost on Ghost che uscirà prima del Record Store Day, il 15 aprile;

– i Jesus and Mary Chain faranno uscire in 1000 copie su vinile multicolore “a macchie di vernice” la riedizione del loro debuto Psychocandy;

– il migliore, Daniel Johnston, farà uscire Space Ducks: Soundtrack (LP) e Fun LP;

– la Factory Records farà uscire Communications 1978-1992 EP in 10’‘;

Giant Henry: Big Baby LP (si tratta di side-project fatto durante i primi anni degli Unwound);

Genius e GZA pubblicano Liquid Swords Chess;

– i The Glove pubblicano Blue Sunshine;

Joan Jett & the Blackhearts: Joan Jett & the Blackhearts LP e bonus CD;

R. Kelly: Trapped in the Closet (LP con bonus 7’‘);

– e ancora i King Crimson: il box set Going Schizoid with King Crimson (che contiene CD, graphic novel, T-shirt, adesivi, poster);

Lamb of God: New American Gospel LP;

– i Low con i Dirty Three: In the Fishtank 7 (splittone, 7’’, vinile oro, 500 copie);

Mad Season: Above deluxe doppio LP;

Stephen Malkmus uscirà con un’edizione live di cover del disco Ege Bamyasi dei Can, vinile verde, 3500 copie;

The Mamas & The Papas usciranno con If You Can Believe Your Eyes and Ears (LP);

– i Mercury Rev con Deserted Songs LP con rari outakes;

– mancava solo lui: Paul McCartney, con i Wings, pubblica Maybe I’m Amazed (live, 12’‘);

– esce uno split Misfits e Lemonheads: Skulls, 7’‘ su vinile rosso;

Mumford & Sons: Live at Bull Moose, su CD e vinile 10’‘;

– The Notorious B.I.G.: Ready to Die LP su vinile bianco;

Van Dyke Parks: Song Cycle su LP;

– i Phoenix pubblicano Bankrupt! su vinile verde 7’‘;

Phosphorescent: Aw Come Aw Wry (LP);

Pink Floyd: See Emily Play, un 7’‘ su vinile rosa;

– i Porno For Pyros pubblicano l’LP per il 20° anniversario di Porno For Pyros;

– i Public Enemy pubblicano Planet Earth: Rock & Roll Hall of Fame Greatest Rap Hits;

– i Pulp After You (12’‘);

– i Refused l’EP Everlasting in 3000 copie;

Rolling Stones: Five By Five (EP), giusto così, perchè vuoi non fare una cagatina per il Record Store Day?;

Sean Rowe: To Leave Something Behind (7’‘);

Sonny & the Sunsets pubblicano su un 7’’ una cover di Imagine di John Lennon e di Surfer Girl dei Beach Boys;

Shearwater & Sharon Van Etten: 7’’ con Stop Draggin My Heart Around e A Wake for the Minotaur (3000 copie). E dato che ci siamo mettiamo anche che Sharon Van Etten da sola pubblica il 7’’ di We Are Fine;

Sigur Ros: Agaetis Byrjun (LP);

Sly & The Family Stone “pubblicano” I Want to Take You Higher su un 10’‘;

Spacemen 3: Perfect Prescription LP (su vinile blu), Performance LP (su vinile arancione) e Sound of Confusion LP (su vinile bianco);

– di Elliott Smith esce Figure 8 su LP;

– i Soundgarden fanno uscire su 10” i demo di King Animal;

Ringo Starr fa uscire il box di 7” con Photograph, Down and Out, It Don’t Come Easy, Early 1970, (It’s All Down to) Goodnight Vienna e Oo-wee;

– arriva anche Sting con l’LP Ten Summoner’s Tales;

– e The Strokes con il 7” di All The Time;

– esce Sub Pop 1000 LP, una compilation di molti pezzi di molti gruppi;

– i Surfer Blood anticiperanno l’uscita di Demon Dance, estratta dal prossimo Pythons, e vi aggiungeranno Slow Six, inedita;

The Thermals: Desperate Ground Demos (EP 7’‘);

Tegan and Sara pubblicheranno dieci remix del loro singolo Closer realizzati da Yeasayer, Chris Walla, Morgan Page e altri, in vinile da 12”;

The Velvet Underground & Nico, The Velvet Underground & Nico edizione con la banana vera e con un buono acquisto per comprarne un casco all’A&0 O più vicino. No scherzo, è un acetate version su vinile verde;

– verrà ristampato Elephant dei White Stripes, con nuovo art work;

Rufus Wainwright pubblica Want One (LP);

Paul Weller: Sonik Kicks (cinque 7’‘ colorati, con poster autografato, 600 copie, di più non è riuscito ad autografarne;

The XX: Jamie XX Edits 12’‘;

Neil Young: Old Ways (LP);

– di Frank Zappa & the Mothers Of Invention uscirà I’m the Slime e Montana (7’‘).

E arrivederci al 19 aprile 2014.

2 pensieri su “Ecco cosa esce per il Record Store Day 2013, il 20 aprile

  1. Pingback: PAGARE LA MUSICA #9 (la china) | BASTONATE

  2. Pingback: Perché non mi piace troppo il Record Store Day | neuroni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...